Domande DISOCCUPAZIONE  URGENTE COMUNICAZIONI:  il CONITP comunica : Coloro che hanno una partita Iva aperta o inattive o quote societarie in srl etc. PRESTAZIONI occasionali , iscrizioni in albi professionali ,  devono comunicarlo altrimenti la domanda sarà rigettata.  

 
il CONITP è disponibile per consulenze e invio delle domande di disoccupazione ai propri associati 

Criteri per le immissioni in ruolo 2019/20

I posti lasciati liberi dai pensionamenti potranno essere utilizzati al 100%, quindi è da presupporre che il 50% dei posti destinato alle immissioni in ruolo possa essere coperto tutto, se ci sono docenti nelle graduatoria.

Queste le percentuali destinate alle assunzioni dalle diverse graduatorie:

  • il 50% da GaE (in molte regioni ormai esaurite);
  • il 50% da concorso.

Scuola secondaria di I e II grado

Le graduatorie di merito da cui attingere saranno:

  • graduatorie di merito del concorso 2016, esaurite le quali (nel periodo di vigenza limitatamente a coloro che hanno superato le prove – idonei – fermo restando il diritto dei vincitori) si attingerà da:
  • graduatorie di merito del concorso 2018 (FIT)

Infanzia e primaria

Le assunzioni da concorso avverranno con priorità dalle GM 2016.
Se rimangono posti disponibili, dalle graduatorie del concorso straordinario indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre 2018,  fermo restando che le  graduatorie vengano pubblicate in tempo utile.

In allegato le tabelle con i posti residui dopo i trasferimenti ai fini delle immissione in ruolo.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni,

domande dal 9 al 20 luglio. Nota Miur

 

Personale docente

Domande su Istanze online

Relativamente al personale docente l’area Istanze On Line per la presentazione delle domande sarà

aperta per tutto il personale docente dal 9 luglio al 20 luglio 2019.

I docenti interessati presenteranno domanda di utilizzazione e assegnazione provvisoria dal 9 al 20

luglio 2019.

Documentazione domande

Assegnazioni provvisorie

Alle domande di assegnazione provvisoria vanno allegati i documenti attestanti i motivi per cui si

avanza la richiesta, le eventuali precedenze e le dichiarazioni sostitutive delle certificazioni.

I succitati documenti, comprese le certificazioni mediche, vanno allegate alla domanda online.

Utilizzazioni

I docenti che presentano domanda di utilizzazione non devono allegare alcuna documentazione, ai

fini dell’attribuzione del punteggio, in quanto la valutazione dei titoli è effettuata dalla scuola di

servizio.

Ai fini del riconoscimento delle precedenze, invece, è necessario presentare le dichiarazioni

personali sostitutive delle certificazioni, oltre alle eventuali certificazioni mediche.

Si potranno indicare fino a 20 preferenze di una sola provincia per i docenti della scuola

dell’infanzia e primaria e fino a 15 preferenze per la scuola secondaria sia di primo che di secondo

grado

I docenti che stanno completando il corso di specializzazione sul sostegno o abbiano svolto almeno

un anno di servizio su posti di sostegno con contratto a tempo indeterminato o determinato (art. 7

  1. 14 dell’ipotesi di CCNI) possono chiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale anche per

posti di sostegno pur se sprovvisti di titolo di specializzazione, in via eccezionale e derogatoria.

Valgono le precedenze descritte dall’art.8, i cui beneficiari rientrino nel titolo IV lett. g, l, m che

verranno trattate prima delle altre. Questa operazione avverrà sulle disponibilità residuali (fase 41

dell’Allegato 1), dopo aver effettuato l’accantonamento di un numero di posti pari a tutti i docenti

forniti di specializzazione su sostegno presenti nelle graduatorie ad esaurimento, graduatorie di

istituto e fasce aggiuntive, ai fini delle immissioni in ruolo e delle supplenze annuali.

Aggiornare allegati

Gli interessati possono aggiornare gli allegati ( ad esempio per nuove esigenze di famiglia …)

modificando i file che hanno salvato sul PC o scaricando gli stessi dallo storico per poi modificarli e

inserirli secondo la modalità di seguito descritta. Allo storico si accede dalla funzione “Gestione

allegati”, la stessa da utilizzare per il caricamento degli allegati aggiornati.

 

Assegnazioni provvisorie ATA 2019/20

 

Motivi richiesta assegnazione

L’assegnazione provvisoria può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:

  • ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
  • ricongiungimento al coniuge/parte dell’unione civile o al convivente, compresi i parenti e gli affini,

purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;

  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
  • ricongiungimento al genitore.

Termini e modalità presentazione domanda

Le domande, come da nota Miur n. 28978 del 21 giugno 2019, vanno presentate dal 9 al 20 luglio

2019.

Le domande, diversamente dal personale docente, andranno presentate in modalità cartacea,

utilizzando il modello di domanda che sarà fornito dal Miur.

Non ci sono cambiamenti rispetto alle consuete regole applicate negli anni scorsi. Il personale ATA

può presentare domanda di utilizzazione (se compreso tra i destinatari) e/o di assegnazione

provvisoria in una sola provincia se in possesso dei requisiti di ricongiungimento/cura, esprimendo

un massimo di 15 preferenze attraverso i codici puntuali delle sedi e quelli sintetici di comuni,

distretti, provincia. Le precedenze sono regolate dall’art. 18.

NORME DI CARATTERE GENERALE

1- Il CCNI ha validità triennale ma le operazioni hanno cadenza annuale.

2- - L’art. 1 co.12 garantisce la possibilità di riaprire la trattativa negoziale per sopraggiunte esigenze.

3- - La mobilità annuale è destinata al personale a tempo indeterminato.

4- - Le assegnazioni provvisorie possono essere richieste a prescindere dagli esiti della mobilità

definitiva purché in presenza dei requisiti di ricongiungimento/cura.

5- Per l’a.s. 2019/2020 potranno richiedere l’assegnazione provvisoria anche i docenti, inseriti dal 1

settembre 2018 nel terzo anno dei percorso FIT (DDG 85/2018), le cui graduatorie sono state

pubblicate entro il 31 agosto 2018.

6- - Le preferenze sono esprimibili tramite i codici di: scuola, comune, distretto (o distretto subcomunale)

provincia.

7- - Per partecipare ai movimenti con precedenza è obbligatorio indicare per esteso il codice del

comune di ricongiungimento/cura (o distretto sub-comunale) qualora si richiedano anche sedi per

altro comune.

8- All’ordine delle varie operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria per il personale docente

(allegato 1) è stata aggiunta la fase n. 42 (vedi art.7 co.2), mentre resta invariato l’ordine delle

operazioni per il personale ATA (allegato 6).

9- Il CCNI prevede per il solo a.s. 2019/2020 una fase transitoria di conferma sugli utilizzi dei docenti

delle discipline specifiche dei Licei Musicali e dà l’avvio alla possibilità di richiedere l’assegnazione

provvisoria.

Sito MIUR allegati

https://www.miur.gov.it/web/guest/modulistica-utilizzazioni-ed-assegnazioni-provvisorie1

Percorso abilitazione e stabilizzazione

Il MIUR dopo diversi incontri ha previsto due percorsi:

  • percorso speciale abilitante aperto a tutti i docenti con tre anni di servizio, negli ultimi otto, nella scuola statale, paritaria e nei percorsi
    dell’istruzione e formazione professionale ( in tal caso si considera solo il servizio per il soddisfacimento dell’obbligo scolastico) e anche ai dottori di ricerca
  • procedura selettiva finalizzata alla stabilizzazione del personale docente con 3 annualità di servizio nella scuola statale, negli ultimi otto anni

Percorso abilitante

Il PAS, tanto richiesto dal CONITP ,  riguarderà anche i docenti di ruolo. il PAS sarà:

  • aperto a tutti i docenti con tre annualità di servizio nelle scuole statali, paritarie e percorsi di istruzione e formazione professionale limitatamente all’obbligo scolastico
  • attivato entro e non oltre il 2019
  • articolato su più cicli annuali
  • aperto alla partecipazione anche del personale di ruolo e ai dottori di ricerca.

 

Il CONITP esprime soddisfazione per l’attivazione del PAS per i docenti con 3 anni di servizio paritari o statali , come sempre richiesto da codesta organizzazione sindacale attraverso gli innumerevoli incontro politici , ma esprime dissenso per la decisione del concorso per coloro che hanno i 3 anni di servizio in quanto non è possibile escludere da tale concorso i docenti che hanno svolto servizio in scuole paritarie , il CONITP per questa discriminazione proverà a portare nei tribunali i diritti di chi ha insegnato nelle scuole paritarie. 

Elenco documenti necessari 730

 Ricordiamo che la dichiarazione dei redditi 730/ è gratuita per gli associati.

Dati del contribuente:

  • Tessera Conitp.
  • Fotocopia codice fiscale del contribuente, del coniuge e dei familiari a carico, anche ai familiari di extracomunitari.
  • Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (730 o Unico), compresa la Certificazione Unica, eventuali deleghe di versamento.
  • Mod. F24.
  • Dati del datore di lavoro effettuerà il conguaglio a Luglio.
  • Fotocopia documento d’identità del dichiarante/richiedente.

 

Redditi di Lavoro dipendente/pensione e assimilati:

  • Certificazione Unica (CUD).
  • Certificato delle pensioni estere.
  • Assegni periodici percepiti dal coniuge, in base a sentenza di separazione o divorzio.
  • Attestazione del datore di lavoro, delle somme corrisposte a COLF e Badanti.

 

Altri redditi:

  • Corrispettivi per lottizzazione terreni o vendita di immobili avvenuti negli ultimi 5 anni.
  • Redditi diversi percepiti dagli eredi.

 

Terreni e Fabbricati:

  • Visura catastale
  • Atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione.
  • Contratti di locazione Legge 431/98
  • Canone di immobili affittati
  • Copia bollettini/F24 di versamento Tasi/Imu pagati nel 2017

 

Per chi ha scelto la cedolare secca:

  • Copia del contratto, eventuale F24, modello di registrazione.

 

 

ELENCO SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI:

 

Casa:

  • Contratto di locazione, per le persone che vivono in affitto.
  • Quietanza di versamento degli interessi per mutui casa (da chiedere alla Banca), atto di acquisto, atto di mutuo.
  • Fatture pagate al notaio per atto di acquisto e la stipula del mutuo stesso.
  • Fattura pagata ad agenzie immobiliari per l’acquisto della prima casa.
  • Tutta la documentazione per la detrazione per le ristrutturazioni edilizie: fatture, bonifici, concessioni, autorizzazioni, comunicazioni inizio lavoro, comunicazione al Centro Operativo di Pescara, ricevuta della raccomandata per i lavori effettuati fino al 31/12/2010.
  • Tutta la documentazione per spese di risparmio energetico, fatture, bonifici e la ricevuta dell’invio della comunicazione all’ENEA
  • Bonus mobili:

-     Per arredo immobili ristrutturati:

documentazione che attesti l’avvio delle opere di ristrutturazione, fatture relative alle spese sostenute per l’arredo con la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

                  Le spese sostenute devono essere state effettuate tra il 6 giugno 2013 e                  31 dicembre 2017.

Ricevute dei bonifici bancari o postali relativi al pagamento delle fatture, ricevute di avvenuta transazione per i pagamenti mediante carte di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente.

 

Figli:

  • Ricevute o quietanze di versamento di contributi per iscrizione ragazzi ad attività sportive dilettantistiche (palestra, piscina…)
  • Contratti di locazione pagati per studenti universitari fuori sede o convitti
  • Rette pagate per asilo nido
  • Spese di istruzione per la frequenza di:

-     Scuole materne, elementari, medie inferiori e superiori (tasse, contributi, mensa, etc.)

-     Corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, tenuti presso università o istituti pubblici o privati, italiani o stranieri.

 

Ex coniuge:

  • Assegni periodici versati o percepiti dall’ex coniuge
  • Sentenza di separazione
  • Codice fiscale dell’ex coniuge

 

Assicurazione e previdenza:

  • Contratto stipulato e di quietanza di versamento assicurazione vita, infortuni rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, di tutela delle persone con disabilità grave.
  • Contributi versati per assicurazione obbligatoria INAIL contro gli infortuni domestici (Assicurazione casalinghe)
  • Ricevute di versamento contributi previdenziali obbligatori o facoltativi
  • Quietanza di versamento a Fondi di previdenza complementare.

 

Spese mediche*:

  • Parcelle per visite mediche generiche o specialistiche
  • Scontrini della farmacia da consegnare in originale (tickets, farmaci da banco, medicinali, omeopatia)
  • Spese odontoiatriche
  • Spese oculistiche (occhiali, lenti a contatto e liquidi) per le quali è necessaria prescrizione medica
  • Tickets ospedalieri/sanitari o per esami di laboratorio
  • Ricevute per interventi chirurgici, degenze e ricoveri
  • Ricevute per acquisto protesi sanitarie
  • Ricevute per spese sanitarie sostenute all’estero
  • Spese sanitarie per portatori di handicap (mezzi necessari all’accompagnamento, deambulazione, sollevamento o sussidi informatici)
  • Documentazione comprovante il costo per la badante
  • Spese veterinarie
  • Sulle fatture mediche di ogni tipo di importo superiore a € 77,47 ed esenti da IVA è necessaria apposizione del bollo di 2 

 

 

Altro:

  • Erogazioni liberali (Onlus, Ong, Istituzioni religiose, TRUST e Fondi speciali, Partiti politici ed Istituti scolastici, etc.)
  • Ricevute versamenti contributivi INPS per lavoratori domestici
  • Spese per acquisto cani da guida
  • Tasse consortili
  • Spese funebri. 

NESSUN AMPLIAMENTO DI ORGANICI ATA E DOCENTI.

Il CONITP , continua la contestazione al MIUR , il disegno di Legge di Bilancio 2019 non soddisfa i bisogni reali della Scuolaanzi continua con i tagli ed i risparmi che mortificano la didattica e le figure professionali che tutti i giorni garantiscono, in condizioni di precarietà, l’alta qualità del nostro sistema pubblico di istruzione.

Non c’è nessun ampliamento dell’offerta formativa , nessun posto in più , NON  c’è alcuna riduzione del numero di alunni per classe ,ne ampliamento di organici ,come contemplato in campagna elettorale dai partiti di maggioranza.

Solo una presa in giro per i docenti di ruolo condannati dalla Legge 107 ad andare fuori regione , il Governo non ha fatto nulla per farli rientrare tutti ne farà tanto per le immissioni in ruolo che andranno a coprire solo ed esclusivamente il turn-over.

Il CONITP , CONTINUA A CHIEDERE al MIUE e Forze politiche  :

  • TRASFORMAZIONE DELL’ORGANICO di FATTO IN DIRITTO docenti e ATA;   
  • ampliamento dell’organico di potenziamento PER IL  personale ATA ,per il funzionamento dei laboratori , delle segreterie e di tutti i plessi scolastici per garantire sicurezza e pulizia;
  • No ai lavoratori delle  ditte di pulizia nella scuola come ATA ;
  • Riduzione numero alunni per classe ;
  • Ampliamento ed. fisica nelle scuole elementari ed ed. civica  per risolvere i problemi degli esuberi nazionali ed ampliare l’organico;
  • Aumenti stipendiali concreti per ATA e docenti , non solite prese in giro di pochi spiccioli (i 5stelle hanno finanziato coloro che non hanno mai lavorato e non hanno tutelato coloro che lavorano con miseri stipendi,)  

il CONITP dice Basta ai soliti proclami politici – bisogna concretizzare con i fatti.

Nuovi ricorsi per diplomati magistrali in GaE: ricorro… meglio di no!

 

Con la pubblicazione del Decreto Ministeriale 374 del 24 aprile 2018, è stato dato il via all’aggiornamento triennale delle Graduatorie ad esaurimento.

Ora, pubblicato il decreto sono cominciate ad apparire sul web proposte di ricorsi per l’inserimento di persone che, in possesso del diploma magistrale ante 2001/02, non avevano mai aderito ad alcuna azione giudiziaria. E le proposte sono veramente tante e provengono da avvocati, sindacati e associazioni varie.

Nulla di rilevante fino a qui, se non fosse che per ben tre volte l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato (sen. n. 11 del 20/12/2017, sent. n. 4 del 27/02/2019 e sent. n. 5 del 27/02/2019) ha Praticamente escluso i diplomati magistrale dalle Graduatorie ad Esaurimento per una serie di motivazioni. Innanzitutto, l’Adunanza plenaria precisa che la domanda di inserimento ora sarebbe tardiva, in quanto doveva essere proposta prima della chiusura delle GaE (nel 2007) in occasione dei periodici aggiornamenti, ed, inoltre, (ed è questa il principio più preoccupante!) il supremo Giudice amministrativo afferma che in ogni caso, il diploma magistrale ante 2001/02 non è abilitante ai fini dell’inserimento in GaE, ma soltanto ai fini della partecipazione ai concorsi.

Infatti, nelle due sentenze gemelle sopra richiamate (n. 4 e 5 del 27/02/2019), il Consiglio di Stato afferma che “valore abilitante si esaurisce nella possibilità di partecipare (senza necessità di conseguire anche il diploma di laurea) all’abilitazione all’insegnamento ex art. 9, comma 2, della legge n. 444/1968, nonché ai concorsi ordinari per titoli ed esami a posti di insegnante nella scuola materna e nella scuola elementare”, escludendo quindi il diritto all’inserimento in GaE.

Ora, alla luce di quanto DETTO , IL CONITP  rileva del tutto infondati  NUOVI RICORSI per l’inserimento in GaE ed anzi potrebbero essere valutati dal Giudice amministrativo addirittura come “temerari” e quindi condurre ad una responsabilità aggravata in termini di condanna alle spese a carico dei ricorrenti in ipotesi di soccombenza. Ipotesi non poco plausibile, considerato che il nuovo collegio giudicante della sez. III bis del TAR Lazio-Roma (che si occupa di contenzioso scolastico) appare molto propenso a comminare la condanna alle spese in caso di soccombenza, diventando rari i casi di compensazione delle spese di lite.

Pertanto i ricorsi promossi da alcuni sindacati e avvocati , sono decisamente fuori luogo e’ ESCLUSIVAMENTE SPECULATIVI , PERTANTO IL conitp INVITA A DIFFIDARE DA QUESTI  SCIACALLI SINDACATI O AVVOCATI CHE SIANO, che operano esclusivamente per propri interessi e non quelli dei lavoratori.

 

CONITP – sindacato autonomo -  orientato a dare informazioni concrete e indicazioni chiare , precise e puntuali   per questo motivo attaccato ogni giorno da chi vuole speculare sui lavoratori.

DOMANDA DISOCCUPAZIONE NASPI

 

GLI ASSOCIATI conitp POSSONO RIVOLGERSI alla sede sindacale , via Luigi Carbone , 23 Ottaviano  per presentare la domanda  per usufruire della disoccupazione .

Si raccomanda di consegnare i documenti entro 7 giorni dalla scadenza del contratto. 

 

 

  • CARTA D’IDENTITA’ e CODICE FISCALE
  • CONTRATTO SCUOLA con data inizio e fine rapporto.
  • TUTTI I CEDOLINI o almeno 3 
  • SR163 (IN ALLEGATO, DA CONSEGNARE AL MOMENTO)
  • NUMERO TELEFONO
  • INDIRIZZO MAIL

 

  • Se sposato con figli bisogna fare richiesta ANF:
  • REDDITI 2018, CUD o 730 o 740 di entrambi i coniugi
  • Carta di identità e codice fiscale del/la coniuge
  • Data matrimonio
  • Codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare
  • Numero di telefono ed indirizzo mail.

 

  • Se in possesso di Partita Iva, quote societarie, o nomine di amministratori di società:
  • bisogna compilare una dichiarazione.

ATTIVAZIONE PERCORSI PAS

IL CONITP  unico sindacato a credere realmente nella possibilità di attivazione di un percorso abilitante PAS con i docenti con 3 anni di servizio , esprime soddisfazione per il risultato raggiunto fino ad oggi , infatti , il Ministro , sempre contrariato a tale tipologia di percorso , attraverso le molteplici manifestazioni pro PAS del CONITP , nell’ultimo incontro al MIUR ha  accolto tale proposta. Un particolare non di poco conto, arriva il via libera del ministro dell’Istruzione a “misure uniche e straordinarie per la stabilizzazione del precariato storico e  quindi il sì a percorsi abilitanti aperti a tutti coloro che hanno acquisito adeguata esperienza, con selezione in uscita come nel 2013”: 

Contrario tale provvedimento  c’è  il  M5S , che ribadiscono a tutt’oggi la loro posizione contro i PAS e a favore dei soli concorsi selettivi. Bianca Laura Granato e Alessandra Carbonaro, capigruppo del Movimento 5 Stelle in commissione cultura di Camera e Senato hanno espresso il loro parere negativo.

Naturalmente c’è ancora da lavorare , e in questa fase il CONIOTP resterà vigile visto anche il parere negativo del M5S che si opporrà sicuramente a questo provvedimento di tutela di tutti i docenti che hanno maturato esperienza nella scuola.

Scuola, pubblicata la banca dati dei quesiti per la prova preselettiva del concorso DSGA

Ai sensi dell'articolo 12 comma 4 del Bando del concorso DSGA di cui al Decreto direttoriale 2015 del 20 dicembre 2018, è pubblicata la banca dati di 4.000 quesiti per la prova preselettiva del concorso per il reclutamento di 2.004 Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi per le Istituzioni scolastiche statali. 

La prova preselettiva si svolgerà nei giorni 11, 12 e 13 giugno 2019 nelle sedi individuate dagli Uffici Scolastici Regionali. La prova avrà una durata massima di 100 minuti e consisterà nella somministrazione di 100 quesiti a risposta multipla, riguardanti le discipline previste per le prove scritte.

Da questa pagina è possibile scaricare, tramite i link sotto riportati, i quesiti per la prova preselettiva suddivisi per materie.

BANCA DATI QUIZ

http://concorso-dsga.ext.istruzione.it/

Pagina 2 di 17