Prendono il via le operazioni per le assunzioni a tempo indeterminato del personale ATA. La procedura è totalmente informatizzata e l’istanza si compila su Istanze online. Gli Uffici scolastici provinciali pubblicano gli avvisi con le date e le posizioni in graduatoria degli aspiranti.

Il numero dei convocati è superiore al numero dei posti disponibili per le nomine in ruolo per sopperire ad eventuali rinunce. La presentazione dell’istanza non è perciò garanzia di nomina.
N.B. Per qualsiasi aggiornamento gli aspiranti devono fare riferimento agli avvisi ufficiali dell’ambito territoriale di proprio interesse.

 

Gli aspiranti inclusi nelle graduatorie ATA 24 mesi presenteranno un’unica istanza per l’assegnazione della sede, a partire dal 17 agosto.
 

Indicazioni compilazione domanda

Durante la compilazione il sistema salva ogni sezione: per concludere il processo l’aspirante deve inoltrare la domanda.

E’ possibile modificare i dati presenti nelle sezioni compilate, finché non si inoltra l’istanza. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento in formato pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sul menù “funzioni” dell’utente, contenente il modulo domanda compilato.

Chi partecipa all’assegnazione delle supplenze

Tutti i docenti ancora in GaE (non assunti in ruolo) e tutti i docenti presenti in prima (+ eventuali elenchi aggiuntivi) e seconda fascia GPS.

Quanti saranno i posti disponibili

I posti ancora disponibili (si consideri che i posti validi per il ruolo dovranno prima essere assegnati per scorrimento ai docenti delle GPS prima fascia o elenco aggiuntivo che ne hanno titolo) saranno pubblicati dai rispettivi Uffici Scolastici entro il 13 agosto.

Potranno essere nominati tutti i docenti che presenteranno domanda?

Verosimilmente no, si tratta di una maxiconvocazione che attraverso una procedura informatizzata in un tempo molto ristretto sarà in grado di attribuire le supplenze (residue) al 31 agosto e quelle al 30 giugno.

Se il docente dovesse dimenticare di compilare l’istanza perde l’opportunità di partecipare alle procedure finalizzate alle assunzioni (DL 73/2021) o all’attribuzione delle supplenze?

La mancata presentazione dell’istanza comporta la rinuncia alla partecipazione alla procedura, ma non comporta la cancellazione dalla graduatoria in quanto si tratta di norma valida solo per l’anno scolastico 2021/22. Inoltre il docente che non compila l’istanza, potrà partecipare alle successive nomine da graduatorie d’istituto.

L’inserimento delle domande avverrà unicamente per via telematica attraverso l’applicazione “Istanze OnLine (POLIS)”.

 A.S. 2021/22 BOZZA INDICAZIONI IMMISSIONI IN RUOLO 
 
La bozza, che ancora potrà subire delle modifiche, per buona parte ripropone le istruzioni già adottate lo scorso anno, soprattutto in merito ai criteri generali delle assunzioni: Posto dispari: l’eventuale unità eccedente è assegnata alla graduatoria penalizzata nella precedente tornata di nomine e qualora non vi siano state penalizzazioni alle graduatorie delle procedure concorsuali. Graduatorie esaurite: Nel caso in cui la graduatoria di un concorso sia esaurita e rimangano posti ad essa assegnati, questi vanno ad aggiungersi a quelli assegnati alla corrispondente graduatoria ad esaurimento. Nel caso in cui, invece, la graduatoria ad esaurimento sia esaurita o non sufficientemente capiente, per i posti ad essa assegnati si procede a nomina dalle graduatorie concorsuali. Riserve di legge: Bisogna tenere conto delle quote di riserva ai sensi della Legge 12 marzo 1999, n. 68 e dell’obbligo di applicare alle assunzioni del personale scolastico la normativa relativa alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e degli orfani o, in alternativa, del coniuge superstite, di coloro che siano morti per fatto di lavoro. Compensazioni: Qualora le assunzioni non possano essere disposte sulla totalità dei posti assegnati, in assenza o per esaurimento delle graduatorie o perché sono venuti meno in sede di adeguamento i posti previsti in organico di diritto, si procede fermo restando il limite del contingente assegnato, a destinare tali eccedenze a favore di altre graduatorie, avendo riguardo prioritariamente al grado e alla tipologia disposto di cui trattasi (in subordine è quindi possibile anche in altro grado o per altra tipologia di posto). Tale compensazione tra le classi di concorso/posti dovrà avvenire, in relazione alle esigenze accertate in sede locale, sugli insegnamenti per i quali sia accertata la disponibilità del posto. Graduatoria ad esaurimento scuola primaria- GAE primaria- (posto comune e posto di lingua inglese): Le immissioni in ruolo della scuola primaria devono essere effettuate attingendo dalla graduatoria generale e secondo la posizione nella stessa occupata, anche se riferite a posti di specialista di lingua inglese. Nell’ipotesi in cui il docente non sia in possesso del titolo allo stesso viene notificato, contestualmente, l’obbligo di partecipazione al primo corso utile di formazione per l’insegnamento della lingua inglese. Precedenze - Graduatorie di merito relative a concorsi svolti su base regionale (2016- 2018): Il sistema delle precedenze di cui alla Legge 5 febbraio 1992, n. 104 (art. 21, art. 33 comma 6 e art. 33 commi 5 e 7) non opera riguardo alla scelta della provincia. - Assegnazione della sede: Nella scelta della sede è assicurata, prioritariamente, la precedenza al personale che si trova nelle condizioni previste, nell’ordine, dall’art. 21, dall’art. 33 comma 6 e dall’art. 33 commi 5 e 7 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104.
 
 PER LA QUOTA DEL 50% DESTINATO ALLE GRADUATORIE CONCORSUALI GM: Infanzia e Primaria a) Graduatorie del concorso ordinario 2016 (DD.GG. n. 105 e n. 107): si scorrono le graduatorie fino al loro esaurimento compresi gli idonei; b) Graduatorie del concorso straordinario 2018 (D.D.G.1546): qualora residuino posti dalle graduatorie del 2016 per mancanza di aspiranti, si scorrono le graduatorie del 2018 fino al loro esaurimento; c) Fasce aggiuntive, se presenti (D.M. n. 40/2020): qualora residuino posti dalle graduatorie del 2018 per mancanza di aspiranti, si scorrono le fasce aggiuntive fino al loro esaurimento; d) Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS): qualora residuino posti dalle fasce aggiuntive per mancanza di aspiranti, si scorrono le GPS, compresi gli elenchi aggiuntivi, secondo quanto previsto dal Decreto Sostegni Bis, contratto a tempo determinato con formazione e valutazione finale, salvo modifiche al D.L. stesso (Decreto-Legge 25 maggio 2021, n. 73). Sono fatti salvi i posti destinati alle procedure ordinarie per la scuola della infanzia e primaria le cui domande sono scadute il 31/7/2020 (D.D. 498/2020). (provvedimento quest’ultimo che critichiamo perché si crea precariato e si lasciano posti “sospesi”).   
 
  ATTENZIONE: Graduatorie del concorso straordinario 2020 (D.D.510) e Concorso ordinario 2020 (STEM- D.D. 826/2021): qualora residuino posti dalle fasce aggiuntive per mancanza di aspiranti relativamente alle classi di concorso A020, A026, A027 A028 e A041, le disponibilità sono ripartite al 50% tra la graduatoria del concorso straordinario 2020 (nel limite dei 32.000 posti previsti) e il concorso ordinario STEM (nel limite dei 6.129 posti previsti). L’eventuale posto dispari è assegnato al concorso ordinario STEM. e) Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS): qualora residuino posti dal concorso straordinario 2020 e, relativamente alle classi di concorso A020, A026, A027 A028 e A041 dalla graduatoria STEM, per mancanza di aspiranti, si scorrono le GPS, compresi gli elenchi aggiuntivi, secondo quanto previsto dal Decreto Sostegni Bis (Decreto-Legge 25 maggio 2021, n. 73), fatti salvi i posti destinati alle procedure ordinarie per la scuola secondaria le cui domande sono scadute il 31/7/2020 (D.D. 499/2020). (provvedimento quest’ultimo che critichiamo perché si crea precariato e si lasciano posti “sospesi”).   
 
 
  Cancellazione dalle altre graduatorie per gli immessi in ruolo Le istruzioni operative richiamano inoltre la modifica dell’art. 399 bis del D.lgs 297/1994 già in vigore dall’a.s. 2020/21 la quale prevede che L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari, per titoli ed esami, di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo.  

Le modalità di espletamento delle prove di accesso predisposte dagli atenei con propri Bandi e costituite da un test preselettivo, una o più prove scritte ovvero pratiche e da una prova orale, nonché gli aspetti organizzativi e didattici del corso di specializzazione per le attività di sostegno sono disciplinati ai sensi del d.m. 8 febbraio 2019, n. 92 e del D.M. 7 agosto 2020, n. 90

Le date di svolgimento dei test preselettivi sono fissate per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno per i giorni 20, 23, 24 e 30 settembre 2021 nelle modalità di seguito indicate:

20 settembre 2021 (mattina) prove scuola dell’infanzia;
23 settembre 2021 (mattina) prove scuola primaria;
24 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria I grado;
30 settembre 2021 (mattina) prove scuola secondaria II grado.

DECRETO è POSTI DISPONIBILI IN ALLEGATO 

Graduatorie Ata 24 mesi, scelta sedi allegato G dal 18 giugno all’8 luglio.

Il Ministero dell’Istruzione, con la nota n.1797 del 10 giugno, ha dato indicazioni alle scuole in merito alla tempistica relativa alla produzione delle graduatorie del personale Ata.

ATA 24 mesi: scelta delle istituzioni scolastiche

La nota del Ministero del 31 marzo 2021  spiega la procedura “Anche per la scelta delle istituzioni scolastiche, in cui si richiede l’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia per l’a.s. 2021-22 (Allegato G), è adottata la modalità telematica.

NB . la domanda riguarda coloro che hanno fatto inserimento nella 1 fascia ATA oppure coloro già inseriti. 

Decreto Sostegni Bis, iniziate le audizioni alla Camera. Emendamenti

 

Il Decreto Sostegni Bis ha iniziato il suo percorso per la conversione in legge. Continuano le audizioni dei sindacati, delle associazioni e degli enti di settore in vista dell’esame vero e proprio del disegno di legge che inizierà l’8 giugno. 

Le proposte del CONIT:

1) Sblocco delle assegnazioni provvisorie, delle utilizzazioni e della stipula di contratti a tempo determinato del personale di ruolo;

2) Sblocco del vincolo di tre anni per i neo-trasferiti;

3) Sostituzione prova conclusiva percorso di formazione e prova;

4) Cancellazione divieto di partecipazione al concorso ordinario se bocciati;

5) abolizione del vincolo triennale per i trasferimenti

6) Progressione carriera Dsga facenti funzione

Graduatorie ATA il servizio militare si valuta intero solo in costanza di nomina.

IL CONITP AVEVA RAGIONE.

Iniziano ad arrivare delle prime sentenze alle graduatorie ATA III fascia che bocciano la valutazione del servizio militare come punteggio intero.

IL CONITP COME SEMPRE AVEVA RAGIONE  , il servizio militare non può essere valutato come servizio specifico, i ricorsi proposti sono solo speculazioni.

Si valuta solo in servizio in costanza di nomina

L’art. 2050 del D.Lgs. 66/2010 (Valutazione del servizio militare come titolo nei concorsi pubblici) ha previsto la valutabilità del periodo trascorso in qualità di militare di leva “in pendenza di rapporto di lavoro”.

A seguito dell’emanazione del codice militare (D.Lgs. n. 66/2010) si è assistito ad un ripensamento da parte della giurisprudenza della valutabilità del servizio militare prestato non in costanza di nomina, in quanto l’art. 2050 sopra citato prevede la valutabilità del periodo trascorso in qualità di militare di leva “in pendenza di rapporto di lavoro”.

Le disposizioni regolamentari del MIUR disciplinanti le graduatorie, sia ad esaurimento che di istituto che ATA, stabiliscono la valutazione del servizio militare e di quelli assimilati solo se prestati in costanza di nomina.

Correttamente infatti si deve desumere che soltanto il servizio di leva prestato in costanza di rapporto di lavoro deve essere valutato nella disciplina delle graduatorie ATA che sono selezioni latu sensu concorsuali in quanto aperte ad una pluralità di candidati in competizione tra loro ( Cass. Sez. civ. lavoro 2 marzo 2020 n. 5679 in materia di GAE) e pertanto può applicarsi estensivamente la disciplina di cui all’art. 2050 del D.Lgs.. n. 66 del 2010.

Con riguardo al servizio di leva in costanza di nomina alcune sentenze hanno previsto una  discriminazione per coloro che svolgendo il servizio militare non hanno potuto svolgere attività scolastica ,  dovendosi ritenere che colui che è temporaneamente assente dall’attività scolastica per assolvere l’obbligo di leva (con diritto alla conservazione del posto) non debba essere penalizzato rispetto a coloro che tale obbligo non hanno dovuto assolvere; al contrario, una simile considerazione non avrebbe senso nel caso di servizio di leva prestato prima di qualsiasi incarico di docenza, caso in cui il servizio di leva non è differente da altre situazioni, obiettive ed indipendenti dalla volontà del singolo (ad es., la malattia), che potrebbero ritardare l’accesso agli incarichi di insegnamento.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni docenti 2021, domande su Istanze online dal 15 giugno al 5 luglio.

Sarà possibile presentare la domanda su Istanze online da oggi 15 giugno al 5 luglio 2021.

Chi presenta la domanda in modello cartaceo

Anche per l’anno scolastico 2021/22, per le istanze di assegnazione provvisoria del personale docente ex DDG 85/2018 (cd “FIT”), le cui graduatorie sono state pubblicate entro il 31 agosto 2018 e che hanno ripetuto nell’anno scolastico 2019/2020 il periodo di formazione e prova o
che non avendolo potuto concludere, per motivi eccezionali, nei predetti anni scolastici, l’abbiano ripetuto nel 2020/2021, le domande saranno presentate in modalità cartacea secondo le medesime
scadenze sopra indicate.

Vincoli per i docenti neoimmessi 2020/21 e deroghe

Ai docenti, immessi in ruolo nell’a.s. 2020/2021, è preclusa la possibilità di ricorrere alla mobilità annuale 2021/2022.

Sono fatte salve le situazioni sopravvenute di esubero o soprannumero.
La medesima disposizione dell’articolo 399 non si applica al personale di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 – che pertanto può presentare domanda di utilizzazione ed assegnazione provvisoria – purché le condizioni ivi previste siano intervenute successivamente alla data di iscrizione ai rispettivi bandi concorsuali ovvero all’inserimento periodico nelle graduatorie di cui all’articolo 401 del Testo Unico.

E’ fatta salva la possibilità di presentare istanza di assegnazione provvisoria ai docenti che si trovino nelle situazioni di cui agli art.42-bis decreto legislativo 26 marzo 2001, n.151 (genitori con
figli minori di 3 anni
) e agli articoli 17, della legge 28 luglio 1999, n. 266 e 2, della legge 29 marzo 2001, n.86 (coniuge convivente del personale militare), attesa la natura speciale delle norme.

Ricongiungimento anche a parenti e affini

Per tutto il personale docente, educativo e ATA il contratto integrativo conferma la possibilità prevista dall’articolo 7 comma 1 e dall’articolo 17, comma 1, di richiedere l’assegnazione provvisoria per il ricongiungimento, oltre che per il coniuge o parte dell’unione civile o convivente, anche per parenti o affini, purché la stabilità della convivenza risulti da apposita certificazione anagrafica. Al medesimo comma è ammessa l’istanza di ricongiungimento al genitore, senza richiedere l’ulteriore requisito della convivenza

Le domande di assegnazione provvisoria del personale ATA

Le domande possono essere presentate in modalità cartacea a partire dal 28 giugno 2021 e fino al 12 luglio 2021 a tal fine il modello di domanda di utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale ATA  sarà reso disponibile nella sezione http://www.miur.gov.it/mobilita-2021-2022

SOPRANNUMERARI DOCENTI E ATA

IL GOVERNO COSA FA ?

Nei prossimi 15 anni ci saranno ancora riduzioni di organico ,questo perchè da qui al 2036 ci saranno 1,1 milioni di studenti in meno a causa della denatalità , questi numeri  comporteranno un minore fabbisogno di  insegnanti e personale ATA.

Il Governo intanto non muove un dito , cambiano i Ministri ma la musica è sempre la stessa , anzi si peggiora ….. nonostante l’emergenza sanitaria in questi 2 anni scolastici , nessuna tutela il Governo ha messo in piedi per i lavoratori della scuola docenti e ATA che si ritrovano anche quest’anno nel vortice dei soprannumerari( non sono pochi che attualmente risultano soprannumerari… )

Il CONITP aveva proposto un blocco dei soprannumerari , ma il Governo cosa fa ??????   organizza attività estive ( milioni di euro di investimenti ) dimenticandosi del personale soprannumerario.

Se non ci sono fondi per tutelare il personale in soprannumero perché spendere milioni in attività estive ??? già la Ministra Azzolina dei 5 stelle ha SPERPERATO milioni per banchi e sedie a rotelle INUTILIZZABILI E DANNOSI ALLA SALUTE DEGLI ALUNNI  , adesso si sprecano milioni per chissà quali progetti ( sappiamo bene come funzionano i progetti in Italia………  ) questi fondi potevano essere utilizzati per una riduzione degli alunni per classi migliorando anche l’aspetto didattico.  

Per non parlare del personale ATA , stessa situazione , se c’è un calo demografico si devono trovare soluzioni per tutelare il personale ( visto che è già sottodimensionato )  invece si propongono sempre le stesse tabella per definire il personale soprannumerario.

Poi c’è il capitolo collaboratori scolastici ……. Dopo l’assunzione degli LSU  la situazione è DEGENERATA  la GESTIONE  è stata INADEGUATA  da parte del Governo ma soprattutto di chi ha voluto questo scempio ( lo diciamo con tutta trasparenza perché la gente deve sapere :  il deputato Gallo dei 5 stelle  HA fatto una battaglia senza confini per creare questo SCEMPIO ).

La situazione attuale degli organici ,purtroppo,  si ripercuote su tutto il sistema scolastico ,  oltre a creare perdenti posto , ci saranno meno posti per i trasferimenti e assegnazioni provvisorie…..  tutto collegato.

Il CONITP si chiede ?? ma è  possibile che il Governo non lo concepisce ??? il CONITP è un sindacato visionario che legge il futuro ???

Il CONITP crede che sia un incompetenza dei Governanti , PD e 5 stelle,  al Governo  hanno dimostrato UN  INEFFICIENZA  TOTALE NEL CAMPO SCUOLA ,MA ANCHE un meccanismo speculativo poiché  appoggiati dai sindacati CGIL, CISL,UIL,GILDA,SNALS E ANIEF  che con i loro loschi giochi speculano sulla pelle della gente .

Infatti , questi sindacati , prima firmano tutto ciò che il ministero propone ( TUTTO PREMEDITATO) , poi propongono ricorsi ( a pagamento ) PER TUTELARE LE INGIUSTIZIE ( da loro stessi create consapevolmente )……..  ma allora il CONITP ha ragione quando afferma che è tutto un sistema corrotto tra MIUR e sindacati  confederali …….  VERGOGNA VIVIAMO IN UN SISTEMA DITTATORIALE ….. 

Il CONITP chiede e RICHIEDE SEMPRE LE STESSE COSE:  l’aumento del tempo pieno , la diminuzione di alunni per classeREVISIONE DEI CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEL PERSONALE ATA ALLE SCUOLE ,  aspetto più volte auspicato ma mai preso in considerazione da sindacati e Governo , perchè poco proficuo per i sindacati menzionati perché risolverebbe tutti i problemi

DOMANDA DI DISOCCUPAZIONE

Per avere diritto alla Naspi OCCORRONO solo 13 settimane di lavoro negli ultimi  quattro anni quindi  non si deve valutare solo l’attuale anno scolastico, bensì possono essere ricercate anche con contratti di lavoro precedenti (non  necessariamente nel comparto scuola).

Come procedere?

La domanda è possibile inviarla online tramite il sito dell’INPS

Oppure tramite i nostri uffici del patronato/caf.

I DOCUMENTI CHE OCCORRONO SONO:

-         Carta identità

-         Codice fiscale

-         Iban

-         Ultimo Contratto

-         Tutti i cedolini disponibili relativi all’attuale anno scolastico.

Tutti coloro che vogliano servirsi dei nostri canali per inoltrare la domanda di Naspi sono invitati a inviare un whatsapp al numero 3331498765 per appuntamenti.

Coloro che sono fuori regione , o comunque non possono recarsi in ufficio ,possono inviare i documenti via mail :

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NB: IL  CONITP CONSIGLIA di consegnare la domanda qualche giorno prima della scadenza del contratto.

 

Area degli allegati

 

Pagina 1 di 25