RICORSI INSERIMENTO IN GAE

RICORSI INSERIMENTO IN II  FASCIA di istituto

Ricorsi partecipazione concorso ……

Quello che avvocati e alcuni sindacati non dicono

 

In riferimento alle decine di richieste di informazioni che arrivano ogni giorno presso il sindacato CONITP per inserimento in GAE e inserimento in II fascia e altre tipologie di ricorso simili , il sindacato chiarisce quanto segue :

1 ) per quanto riguarda i diplomati magistrale , purtroppo le 2 adunanze plenarie sono state entrambe negative , pertanto , chi propone nuovi ricorsi inserimento in GAE per diplomati magistrale e laureati in scienze della formazione primaria è pura follia , speculazione continua di alcuni studi legali e/o sindacali.

2) inserimento in GAE  abilitati pas, tfa etc.  C’è da precisare che le  GAE furono chiuse e divenute ad esaurimento , i primi ricorsi effettuati diversi anni fa per gli abilitati non inseriti in GAE compreso i laureati in S.F.P. (2014) iniziarono con  esiti favorevoli ( ma si trattò solo di ordinanze ) ,in qual caso sembrava doveroso e logico tutelare docenti che erano abilitati attraverso ricorsi al TAR .

Con il passar del tempo il consiglio di Stato con sentenza definitiva rigetto questa tipologia di ricorso di inserimento in GAE affermando che i provvedimenti assunti dal Governo sulle GAE erano corretti  ( all’art. 401 del D.Lgs. n. 297 del 1994, trasformate in G.A.E. con l’art. 1, comma 605, lettera c), della L. n. 296 del 2006) .

 

3) inserimento in GAE ITP : con un ordinanza del TAR che riteneva abilitante  il diploma ITP si è scatenata la corsa degli avvocati a proporre ricorsi per inserimento in GAE di tutti i diplomati con diplomi tecnici e professionali .

In qualche caso , il TAR , ha emesso ordinanza positiva per l’inserimento in GAE , ma quanto si è giunti alla discussione del merito , il Consiglio di Stato ha annullato i provvedimenti di inserimento in GAE .

I provvedimenti erano senz’altro attesi e non anomali visto che il consiglio di stato qualche anno prima aveva rigettato i ricorsi per l’inserimento in GAE dei docenti abilitati , docenti con maggiori titoli per essere inseriti in GAE.

La strategia dei legali è sempre la stessa  : ottenere un ordinanza positiva , a volte con la complicità di ……  farsi tanta pubblicità che serve come esca per fare tanti ricorsi e speculare.

Intanto ad oggi sono tantissimi i docenti che sono stati cancellati dalle GAE , in alcuni casi licenziati anche dal ruolo acquisito attraverso l’inserimento nelle GAE .

Tutto questo ha comportato caos e disparità di trattamenti , dovuti ,a parere del CONITP , ad una gestione disordinata dei tribunali  i quali dovrebbero chiarire fin da subito l’orientamento e non fare il gioco degli avvocati che intanto di tanto in tanto chiedono soldi ai ricorrenti per continuare i ricorsi ( a volte si arrivano a cifre esorbitanti per ricorsi di gruppo ).

4) ricorso inserimento in II fascia ITP : Anche in questo caso la confusione è nata da una cattiva gestione del TAR . il TAR inizialmente riconosce , sempre e solo con ordinanza , come  titolo abilitante i diplomi tecnico pratici ,successivamente ribaltata dal Consiglio di Stato che rigetta il ricorso e dichiara l’inammissibilità del provvedimento del TAR in merito al valore abilitante del titolo del diploma.

Ad oggi in Italia i ricorsi in II fascia sono quasi tutti stati rigettati .

E’ da chiarire che i ricorsi tolti dal ruolo , per furbizia di alcuni legali , avranno lo stesso esito , e cioè, gli aspiranti saranno cancellati da GAE o II fascia.

In allegato troverete una serie di provvedimenti negativi che chiariscono quanto questa sigla sindacale afferma.

Il CONITP per i motivi sopra esposti non propone ricorsi di queste tipologie elencate che sarebbero solo esclusivamente ricorsi speculativi visto le sentenze negative.

Il CONITP con serietà e professionalità , mai ai soli fini speculativi , valuta se effettuare ricorsi in tutela del personale della scuola .

5) Inoltre si precisa che l’USR Veneto dopo la sentenza n. 546/2019, con cui il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha rigettato il ricorso per partecipare al concorso ITP agevolato D.D.G. n. 85 dell’ 01.02.2018 , ha cancellato i docenti della classe di concorro B014  di competenza dell’USR Veneto . pertanto anche i ricorsi per la partecipazione al concorso agevolato per docenti ITP è in salita e divenuta molto complicata.

 

Il CONITP , diversamente da quanto si vuole far credere (   CI SONO LE PERSONE CHE POSSONO TESTIMONIARE )  non HA  avviato alcun ricorso collettivo nel 2019  compreso ricorsi DSGA , TFA sostegno etc.   in quanto leggendo attentamente i bandi le possibilità di vittoria sono ritenute molto basse. 

 

Sperando di essere stati chiari con i propri associati

il CONITP invita a fare attenzione  alle pubblicità ingannevoli che ostentano tutt’ altro.

 

tutti i provvedimenti : 

1) depennati GAE provvedimenti

www.conitp.it/images/file/gae/MIURAOOUSPBSREGISTROUFFICIALEU0006563_21-06-2017-signed.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/05_MIUR.AOOUSPPZ.Registro-DecretiU.0000033.31-01-2018%20annullamento%20assunzione.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/06_MIUR.AOOUSPPZ.Registro-DecretiU.0000035.31-01-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/S-1-21-2-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/S-2-21-2-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/5961ac0d-3934-97e7.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/620DOC-158.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/allegato-elenco-ricorrenti-depennati.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/ALLEGATO.xlsx

www.conitp.it/images/file/gae/AOOUSPRO418.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/AT-VT%20Decreto%20depennamento%20GaE%20ORD.N.3335.2017.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/DECRETO%20DEPENNATI%20GAE.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Decreto%20di%20depennamento%20da%20GaE%20di%20docenti%20inseriti%20con%20riserva.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Decreto-Dep.GAE-Cancell.-dal-ruoloU.0009537.01-08-2017-1%20superiori.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/decreto_depennamento_gae_infanzia.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Decreto-Depennamento-Diplomati-Magistrali-2.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Decreto-depennamento_1112.08-11-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/DEPENNATI%20GAE%202.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Elenco%20docenti%20depennati%20da%20GaE.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Individuazione%20docenti%20depennati%20da%20Graduatoria%20d%27Istituto%20I%20fascia.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPBR.REGISTRO-UFFICIALEU.0003409.03-05-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/INSERIMENTO_GRATUATORIA_D_ERCOLE_NICOLINA.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPBR.REGISTRO-UFFICIALEU.0003849.15-05-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPCN.REGISTRO-UFFICIALEU.0001614.18-03-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPCN.REGISTRO-UFFICIALEU.0001615.18-03-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPCN.REGISTRO-UFFICIALEU.0001662.19-03-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPSI.REGISTRO_UFFICIALEU.0002032.16-05-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPPC.REGISTRO-UFFICIALEU.0002025.24-05-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/m_pi.AOOUSPVE.REGISTRO-UFFICIALEU.0007278.18-06-2019.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/Micelli%20-%20depennamento%20da%20GAE.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPAP.REGISTRO_UFFICIALEU.0002678.21-09-2017.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPMS0004732.26-09-2017%20superiori.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPPV.REGISTRO_UFFICIALEU.0001304.05-05-2017.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPPV.REGISTRO_UFFICIALEU.0002693.28-07-2017%20superiorie%20medie.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0002648.21-03-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0002649.21-03-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO-UFFICIALEU.0004401.11-05-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0002660.21-03-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0002727.22-03-20181.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0002884.27-03-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/gae/MIUR.AOOUSPVR.REGISTRO_UFFICIALEU.0010813.06-11-2017.pdf

 

2) depennati II fascia provvedimenti 

www.conitp.it/images/file/fascia/10-21-9-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/sentenza%20negativa.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/COM_ITP_II_Fascia_FD.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/CP29-2019.zip

www.conitp.it/images/file/fascia/decreto%20depennamento%20ITP%20Costantino%20Raffaella.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/decreto%20depennamento.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/DEPENNAMENTO%20SCALA_2.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/FIRMATO_DEPENNAMENTO-MANUALE-GRADUATORIE-DI-II-FASCIA-DE-RITA-SARA.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/itp%20riepilogo%20TAR%20definitivo_elenco%20completo.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/itp%20riepilogo%20TAR%20definitivo_integrazioni.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/Nota%20USR%2015830.20-08-2018.pdf

www.conitp.it/images/file/fascia/notaprot8819.pdf

 

 

3) concorso agevolato ITP provvedimenti 

www.conitp.it/images/file/concorso%20cancellazione.pdf

 

Le domande di assegnazione provvisoria e utilizzazione si presentano per docenti e ATA dal 09/07/2019 al 20/07/2019

Possono chiedere assegnazione provvisoria tutti i docenti e ATA di ruolo  che abbiano i requisiti di seguito riportati, ossia per uno dei seguenti motivi:

  • ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
  • ricongiungimento al coniuge o alla parte dell’unione civile;
  • ricongiungimento al convivente (compresi i parenti e gli affini) purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
  • ricongiungimento al genitore.
 

hi non può chiedere assegnazione provvisoria

L’assegnazione provvisoria non può essere chiesta dai docenti che si trovino in una delle condizioni di seguito riportate, ossia l’assegnazione non può essere richiesta:

  • all’interno del comune di titolarità (eccetto i casi di comuni divisi in più distretti e solo per i docenti che siano titolari di una delle precedenze previste dal CCNI 2019/22);
  • dai docenti assunti a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente con l’inizio dell’anno scolastico per cui si svolgono le operazioni di assegnazione provvisoria, ossia 01/09/2019 (sono esclusi da tale previsione i docenti del terzo anno FIT nominati da graduatorie pubblicate entro il 31 agosto 2018, i quali possono presentare domanda pur non essendo ancora di ruolo);
  • per più province;
  • per altro grado di istruzione da chi non ha ancora superato l’anno di prova.
 
Le domande per il personale ATA , diversamente dal personale docente, andranno presentate in modalità cartacea, utilizzando il modello di domanda che sarà fornito dal Miur.
 
in allegato i modelli da allegare alle assegnazioni provvisorie 
Il modello esigenze di famiglia è utilizzabile dal personale docente e ATA .

Mobilità docenti: 352 trasferimenti annullati, 573 rettifiche. Dati per regione

 

Caos mobilità docenti 2019/20: come anticipato il Miur ha fornito i numeri dei trasferimenti annullati o delle rettifiche effettuate. 

945 i casi

Trasferimenti revocati: 352  (8 per posti di scuola dell’infanzia, 14 di primaria, 187 di secondaria di I grado e 143 di secondaria di II grado),

Rettifica movimento: 573.

La rettifica ha riguardato più che altro i docenti che avevano ottenuto passaggio di cattedra/ruolo e che, con la modifica, hanno ottenuto invece il trasferimento nella propria classe di concorso.

In particolare:

  • 259 docenti sono stati soddisfatti sulla medesima preferenza espressa o su  una maggiormente gradita
  • 314 docenti sono stati comunque soddisfatti all’interno delle preferenze espresse.

Il miur ha comunicato che l’85% delle rettifiche, alla data del 27 giugno, è già stata effettuata.

 

Domande DISOCCUPAZIONE  URGENTE COMUNICAZIONI:  il CONITP comunica : Coloro che hanno una partita Iva aperta o inattive o quote societarie in srl etc. PRESTAZIONI occasionali , iscrizioni in albi professionali ,  devono comunicarlo altrimenti la domanda sarà rigettata.  

 
il CONITP è disponibile per consulenze e invio delle domande di disoccupazione ai propri associati 

Criteri per le immissioni in ruolo 2019/20

I posti lasciati liberi dai pensionamenti potranno essere utilizzati al 100%, quindi è da presupporre che il 50% dei posti destinato alle immissioni in ruolo possa essere coperto tutto, se ci sono docenti nelle graduatoria.

Queste le percentuali destinate alle assunzioni dalle diverse graduatorie:

  • il 50% da GaE (in molte regioni ormai esaurite);
  • il 50% da concorso.

Scuola secondaria di I e II grado

Le graduatorie di merito da cui attingere saranno:

  • graduatorie di merito del concorso 2016, esaurite le quali (nel periodo di vigenza limitatamente a coloro che hanno superato le prove – idonei – fermo restando il diritto dei vincitori) si attingerà da:
  • graduatorie di merito del concorso 2018 (FIT)

Infanzia e primaria

Le assunzioni da concorso avverranno con priorità dalle GM 2016.
Se rimangono posti disponibili, dalle graduatorie del concorso straordinario indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre 2018,  fermo restando che le  graduatorie vengano pubblicate in tempo utile.

In allegato le tabelle con i posti residui dopo i trasferimenti ai fini delle immissione in ruolo.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni,

domande dal 9 al 20 luglio. Nota Miur

 

Personale docente

Domande su Istanze online

Relativamente al personale docente l’area Istanze On Line per la presentazione delle domande sarà

aperta per tutto il personale docente dal 9 luglio al 20 luglio 2019.

I docenti interessati presenteranno domanda di utilizzazione e assegnazione provvisoria dal 9 al 20

luglio 2019.

Documentazione domande

Assegnazioni provvisorie

Alle domande di assegnazione provvisoria vanno allegati i documenti attestanti i motivi per cui si

avanza la richiesta, le eventuali precedenze e le dichiarazioni sostitutive delle certificazioni.

I succitati documenti, comprese le certificazioni mediche, vanno allegate alla domanda online.

Utilizzazioni

I docenti che presentano domanda di utilizzazione non devono allegare alcuna documentazione, ai

fini dell’attribuzione del punteggio, in quanto la valutazione dei titoli è effettuata dalla scuola di

servizio.

Ai fini del riconoscimento delle precedenze, invece, è necessario presentare le dichiarazioni

personali sostitutive delle certificazioni, oltre alle eventuali certificazioni mediche.

Si potranno indicare fino a 20 preferenze di una sola provincia per i docenti della scuola

dell’infanzia e primaria e fino a 15 preferenze per la scuola secondaria sia di primo che di secondo

grado

I docenti che stanno completando il corso di specializzazione sul sostegno o abbiano svolto almeno

un anno di servizio su posti di sostegno con contratto a tempo indeterminato o determinato (art. 7

  1. 14 dell’ipotesi di CCNI) possono chiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale anche per

posti di sostegno pur se sprovvisti di titolo di specializzazione, in via eccezionale e derogatoria.

Valgono le precedenze descritte dall’art.8, i cui beneficiari rientrino nel titolo IV lett. g, l, m che

verranno trattate prima delle altre. Questa operazione avverrà sulle disponibilità residuali (fase 41

dell’Allegato 1), dopo aver effettuato l’accantonamento di un numero di posti pari a tutti i docenti

forniti di specializzazione su sostegno presenti nelle graduatorie ad esaurimento, graduatorie di

istituto e fasce aggiuntive, ai fini delle immissioni in ruolo e delle supplenze annuali.

Aggiornare allegati

Gli interessati possono aggiornare gli allegati ( ad esempio per nuove esigenze di famiglia …)

modificando i file che hanno salvato sul PC o scaricando gli stessi dallo storico per poi modificarli e

inserirli secondo la modalità di seguito descritta. Allo storico si accede dalla funzione “Gestione

allegati”, la stessa da utilizzare per il caricamento degli allegati aggiornati.

 

Assegnazioni provvisorie ATA 2019/20

 

Motivi richiesta assegnazione

L’assegnazione provvisoria può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:

  • ricongiungimento ai figli o agli affidati di minore età con provvedimento giudiziario;
  • ricongiungimento al coniuge/parte dell’unione civile o al convivente, compresi i parenti e gli affini,

purché la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;

  • gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
  • ricongiungimento al genitore.

Termini e modalità presentazione domanda

Le domande, come da nota Miur n. 28978 del 21 giugno 2019, vanno presentate dal 9 al 20 luglio

2019.

Le domande, diversamente dal personale docente, andranno presentate in modalità cartacea,

utilizzando il modello di domanda che sarà fornito dal Miur.

Non ci sono cambiamenti rispetto alle consuete regole applicate negli anni scorsi. Il personale ATA

può presentare domanda di utilizzazione (se compreso tra i destinatari) e/o di assegnazione

provvisoria in una sola provincia se in possesso dei requisiti di ricongiungimento/cura, esprimendo

un massimo di 15 preferenze attraverso i codici puntuali delle sedi e quelli sintetici di comuni,

distretti, provincia. Le precedenze sono regolate dall’art. 18.

NORME DI CARATTERE GENERALE

1- Il CCNI ha validità triennale ma le operazioni hanno cadenza annuale.

2- - L’art. 1 co.12 garantisce la possibilità di riaprire la trattativa negoziale per sopraggiunte esigenze.

3- - La mobilità annuale è destinata al personale a tempo indeterminato.

4- - Le assegnazioni provvisorie possono essere richieste a prescindere dagli esiti della mobilità

definitiva purché in presenza dei requisiti di ricongiungimento/cura.

5- Per l’a.s. 2019/2020 potranno richiedere l’assegnazione provvisoria anche i docenti, inseriti dal 1

settembre 2018 nel terzo anno dei percorso FIT (DDG 85/2018), le cui graduatorie sono state

pubblicate entro il 31 agosto 2018.

6- - Le preferenze sono esprimibili tramite i codici di: scuola, comune, distretto (o distretto subcomunale)

provincia.

7- - Per partecipare ai movimenti con precedenza è obbligatorio indicare per esteso il codice del

comune di ricongiungimento/cura (o distretto sub-comunale) qualora si richiedano anche sedi per

altro comune.

8- All’ordine delle varie operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria per il personale docente

(allegato 1) è stata aggiunta la fase n. 42 (vedi art.7 co.2), mentre resta invariato l’ordine delle

operazioni per il personale ATA (allegato 6).

9- Il CCNI prevede per il solo a.s. 2019/2020 una fase transitoria di conferma sugli utilizzi dei docenti

delle discipline specifiche dei Licei Musicali e dà l’avvio alla possibilità di richiedere l’assegnazione

provvisoria.

Sito MIUR allegati

https://www.miur.gov.it/web/guest/modulistica-utilizzazioni-ed-assegnazioni-provvisorie1

Percorso abilitazione e stabilizzazione

Il MIUR dopo diversi incontri ha previsto due percorsi:

  • percorso speciale abilitante aperto a tutti i docenti con tre anni di servizio, negli ultimi otto, nella scuola statale, paritaria e nei percorsi
    dell’istruzione e formazione professionale ( in tal caso si considera solo il servizio per il soddisfacimento dell’obbligo scolastico) e anche ai dottori di ricerca
  • procedura selettiva finalizzata alla stabilizzazione del personale docente con 3 annualità di servizio nella scuola statale, negli ultimi otto anni

Percorso abilitante

Il PAS, tanto richiesto dal CONITP ,  riguarderà anche i docenti di ruolo. il PAS sarà:

  • aperto a tutti i docenti con tre annualità di servizio nelle scuole statali, paritarie e percorsi di istruzione e formazione professionale limitatamente all’obbligo scolastico
  • attivato entro e non oltre il 2019
  • articolato su più cicli annuali
  • aperto alla partecipazione anche del personale di ruolo e ai dottori di ricerca.

 

Il CONITP esprime soddisfazione per l’attivazione del PAS per i docenti con 3 anni di servizio paritari o statali , come sempre richiesto da codesta organizzazione sindacale attraverso gli innumerevoli incontro politici , ma esprime dissenso per la decisione del concorso per coloro che hanno i 3 anni di servizio in quanto non è possibile escludere da tale concorso i docenti che hanno svolto servizio in scuole paritarie , il CONITP per questa discriminazione proverà a portare nei tribunali i diritti di chi ha insegnato nelle scuole paritarie. 

Elenco documenti necessari 730

 Ricordiamo che la dichiarazione dei redditi 730/ è gratuita per gli associati.

Dati del contribuente:

  • Tessera Conitp.
  • Fotocopia codice fiscale del contribuente, del coniuge e dei familiari a carico, anche ai familiari di extracomunitari.
  • Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (730 o Unico), compresa la Certificazione Unica, eventuali deleghe di versamento.
  • Mod. F24.
  • Dati del datore di lavoro effettuerà il conguaglio a Luglio.
  • Fotocopia documento d’identità del dichiarante/richiedente.

 

Redditi di Lavoro dipendente/pensione e assimilati:

  • Certificazione Unica (CUD).
  • Certificato delle pensioni estere.
  • Assegni periodici percepiti dal coniuge, in base a sentenza di separazione o divorzio.
  • Attestazione del datore di lavoro, delle somme corrisposte a COLF e Badanti.

 

Altri redditi:

  • Corrispettivi per lottizzazione terreni o vendita di immobili avvenuti negli ultimi 5 anni.
  • Redditi diversi percepiti dagli eredi.

 

Terreni e Fabbricati:

  • Visura catastale
  • Atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione.
  • Contratti di locazione Legge 431/98
  • Canone di immobili affittati
  • Copia bollettini/F24 di versamento Tasi/Imu pagati nel 2017

 

Per chi ha scelto la cedolare secca:

  • Copia del contratto, eventuale F24, modello di registrazione.

 

 

ELENCO SPESE DETRAIBILI O DEDUCIBILI:

 

Casa:

  • Contratto di locazione, per le persone che vivono in affitto.
  • Quietanza di versamento degli interessi per mutui casa (da chiedere alla Banca), atto di acquisto, atto di mutuo.
  • Fatture pagate al notaio per atto di acquisto e la stipula del mutuo stesso.
  • Fattura pagata ad agenzie immobiliari per l’acquisto della prima casa.
  • Tutta la documentazione per la detrazione per le ristrutturazioni edilizie: fatture, bonifici, concessioni, autorizzazioni, comunicazioni inizio lavoro, comunicazione al Centro Operativo di Pescara, ricevuta della raccomandata per i lavori effettuati fino al 31/12/2010.
  • Tutta la documentazione per spese di risparmio energetico, fatture, bonifici e la ricevuta dell’invio della comunicazione all’ENEA
  • Bonus mobili:

-     Per arredo immobili ristrutturati:

documentazione che attesti l’avvio delle opere di ristrutturazione, fatture relative alle spese sostenute per l’arredo con la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

                  Le spese sostenute devono essere state effettuate tra il 6 giugno 2013 e                  31 dicembre 2017.

Ricevute dei bonifici bancari o postali relativi al pagamento delle fatture, ricevute di avvenuta transazione per i pagamenti mediante carte di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente.

 

Figli:

  • Ricevute o quietanze di versamento di contributi per iscrizione ragazzi ad attività sportive dilettantistiche (palestra, piscina…)
  • Contratti di locazione pagati per studenti universitari fuori sede o convitti
  • Rette pagate per asilo nido
  • Spese di istruzione per la frequenza di:

-     Scuole materne, elementari, medie inferiori e superiori (tasse, contributi, mensa, etc.)

-     Corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, tenuti presso università o istituti pubblici o privati, italiani o stranieri.

 

Ex coniuge:

  • Assegni periodici versati o percepiti dall’ex coniuge
  • Sentenza di separazione
  • Codice fiscale dell’ex coniuge

 

Assicurazione e previdenza:

  • Contratto stipulato e di quietanza di versamento assicurazione vita, infortuni rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, di tutela delle persone con disabilità grave.
  • Contributi versati per assicurazione obbligatoria INAIL contro gli infortuni domestici (Assicurazione casalinghe)
  • Ricevute di versamento contributi previdenziali obbligatori o facoltativi
  • Quietanza di versamento a Fondi di previdenza complementare.

 

Spese mediche*:

  • Parcelle per visite mediche generiche o specialistiche
  • Scontrini della farmacia da consegnare in originale (tickets, farmaci da banco, medicinali, omeopatia)
  • Spese odontoiatriche
  • Spese oculistiche (occhiali, lenti a contatto e liquidi) per le quali è necessaria prescrizione medica
  • Tickets ospedalieri/sanitari o per esami di laboratorio
  • Ricevute per interventi chirurgici, degenze e ricoveri
  • Ricevute per acquisto protesi sanitarie
  • Ricevute per spese sanitarie sostenute all’estero
  • Spese sanitarie per portatori di handicap (mezzi necessari all’accompagnamento, deambulazione, sollevamento o sussidi informatici)
  • Documentazione comprovante il costo per la badante
  • Spese veterinarie
  • Sulle fatture mediche di ogni tipo di importo superiore a € 77,47 ed esenti da IVA è necessaria apposizione del bollo di 2 

 

 

Altro:

  • Erogazioni liberali (Onlus, Ong, Istituzioni religiose, TRUST e Fondi speciali, Partiti politici ed Istituti scolastici, etc.)
  • Ricevute versamenti contributivi INPS per lavoratori domestici
  • Spese per acquisto cani da guida
  • Tasse consortili
  • Spese funebri. 

NESSUN AMPLIAMENTO DI ORGANICI ATA E DOCENTI.

Il CONITP , continua la contestazione al MIUR , il disegno di Legge di Bilancio 2019 non soddisfa i bisogni reali della Scuolaanzi continua con i tagli ed i risparmi che mortificano la didattica e le figure professionali che tutti i giorni garantiscono, in condizioni di precarietà, l’alta qualità del nostro sistema pubblico di istruzione.

Non c’è nessun ampliamento dell’offerta formativa , nessun posto in più , NON  c’è alcuna riduzione del numero di alunni per classe ,ne ampliamento di organici ,come contemplato in campagna elettorale dai partiti di maggioranza.

Solo una presa in giro per i docenti di ruolo condannati dalla Legge 107 ad andare fuori regione , il Governo non ha fatto nulla per farli rientrare tutti ne farà tanto per le immissioni in ruolo che andranno a coprire solo ed esclusivamente il turn-over.

Il CONITP , CONTINUA A CHIEDERE al MIUE e Forze politiche  :

  • TRASFORMAZIONE DELL’ORGANICO di FATTO IN DIRITTO docenti e ATA;   
  • ampliamento dell’organico di potenziamento PER IL  personale ATA ,per il funzionamento dei laboratori , delle segreterie e di tutti i plessi scolastici per garantire sicurezza e pulizia;
  • No ai lavoratori delle  ditte di pulizia nella scuola come ATA ;
  • Riduzione numero alunni per classe ;
  • Ampliamento ed. fisica nelle scuole elementari ed ed. civica  per risolvere i problemi degli esuberi nazionali ed ampliare l’organico;
  • Aumenti stipendiali concreti per ATA e docenti , non solite prese in giro di pochi spiccioli (i 5stelle hanno finanziato coloro che non hanno mai lavorato e non hanno tutelato coloro che lavorano con miseri stipendi,)  

il CONITP dice Basta ai soliti proclami politici – bisogna concretizzare con i fatti.

Pagina 1 di 16