Quest'anno è andata via una generazione, quella che ha visto la guerra, ha lottato per la democrazia.

Se ne vanno mani indurite dai calli, visi segnati da rughe profonde, memorie di giornate passate sotto il sole cocente o il freddo pungente.

Mani che hanno spostato macerie, impastato cemento, piegato ferro.

Ci lasciano quelli del boom economico che con il sudore hanno ricostruito questa nostra nazione, regalandoci quel benessere di cui oggi godiamo.

Ci lasciano  anche tanti colleghi docenti e ATA che hanno contribuito alla formazione e alla crescita di bambini e  ragazzi  a  causa di un virus imprevedibile.

L’anno 2020 va via , un anno difficile , complicato , che ha creato ansie , preoccupazioni e terrore.

Il CONITP senza mai indietreggiare è stato affianco dei  lavoratori della scuola lottando per la tutela della salute , continuando le consulenze con tutti i mezzi a disposizione  garantendo l’assistenza anche nei momenti più difficili:es. domande di mobilità assegnazioni , domande ATA e docenti. Ha chiarito con precisione e puntualità i controversi ,tanti, provvedimenti da parte del Governo e delle regioni , con professionalità e correttezza ha sostenuto docenti e ATA in tutta Italia.

Augurare un felice Anno Nuovo non è semplice dopo quest’anno 2020 da cancellare.  L’inizio di un nuovo anno porta sempre con sé il bisogno di parole giuste per fare gli auguri alle persone vicine e lontane a cui siamo affezionati. Lo sarà ancor di più per Capodanno 2021, dopo un anno a dir poco complicato per tutti.

Ieri è passato. Il domani non è ancora arrivato. Abbiamo solo l'oggi: cominciamo (Madre Teresa di Calcutta)-

Con questa frase il CONITP auspica e augura a  tutti un anno migliore .               E’ tempo di lasciarsi alle spalle il passato e dedicarsi a un nuovo inizio.

Un auspicio di un Buon 2021 -