GPS - ma non solo - Governo incompetente

GPS : è accaduto esattamente quello che  il CONITP ha preannunciato  prima dell’inizio della compilazione delle graduatorie con modalità online ….. un disastro ….

Una piattaforma tutta nuova non può essere lanciata in poche settimane , bisognava studiarla e vedere soprattutto la capacità di elaborare i dati, tutto ciò non è stato fatto ed ecco il pasticcio creato dalla Azzolini e da tutto il MIUR. Graduatorie GPS per il 50% errate , punteggi sbagliati a volte in eccesso e altre volte in difetto , punteggi non attribuiti.

Il sistema è stato aggiornato almeno 4 volte durante la fase di compilazione domande , motivo per cui molte domande sono risultate con punteggi errati.

A questo si aggiunge che le domande non sono state valutate , controllate ,verificate.

Errori più comuni : ci sono migliaia di persone che hanno presentato ERRONEAMENTE LA DOMANDA  in I fascia GPS senza abilitazione  o con sentenze sfavorevoli;

servizi sul sostegno non valutati come previsto dalle note del MIUR , cioè stesso punteggio del posto comune;

talvolta docenti si sono ritrovati in un anno scolastico con valutazione di 12 punti su varie classi di concorso (la norma prevedeva che solo su una classe di concorso era possibile la valutazione intera , mentre sulle altre il punteggio doveva essere aspecifico).

 

Inoltre, cosa alquanto inusuale , le graduatorie sono già definitive nonostante i tantissimi errori ( talvolta anche dovuti al malfunzionamento del sistema e ad errori materiali ) e per il MIUR gli eventuali errori vanno corretti con ricorsi al TAR..

Sarebbe bastato che ogni provincia nominava una commissione per eventuali reclami e poi si passava alla nuova pubblicazione , sarebbe bastato un po’ di tempo in più e la volontà del MIUR.

Il CONITP si augura che prima delle convocazioni gli UST verifichino gli eventuali reclami e procedano alle correzioni .

 

Caro Ministro il CONITP continua a chiedere con voi e i vostri collaboratori un incontro tecnico, in quanto se si ascolta chi della scuola conosce davvero tutte le problematiche gli errori che purtroppo sono stati commessi possono essere tranquillamente evitati.

Il problema è che questo Governo e soprattutto gli esponenti  del Movimento 5 stelle sono ormai disertori ( apparivano i paladini dell’Italia ) ma  stanno rimarcando tutta la loro incompetenza . Se avessero  ascoltato le nostre proposte e i nostri consigli tecnici tutto questo non sarebbe mai successo.

Il CONITP continua a chiedersi :

1)   Ma dove sono le classi di 15/20 alunni ???  ( il MIUR ha tagliato migliaia di classi creando tanti soprannumerari e docenti che devono andare a completare in altri istituti )

2)   Dov’è la tutala dei diplomati magistrale?(Molti docenti immessi in ruolo dalle GAE con riserva sono stati costretti a prendere scuole diverse con immissione in ruolo dai concorsi)

3)   La ministra sa chi sono gli ATA e cosa fanno??? Mai una parola a favore o una tutela ( nonostante migliaia di posti in organico di diritto i ruoli sono stati dati con il contagocce)

4)   Perché la ministra insiste a fare  solo concorsi nonostante tante graduatorie delle GM 2016 e GMR 2018 sono ancora piene di aspiranti ?

5)    Perché non c’è nessuna tutela per i docenti trasferiti fuori regione con la legge 107? A causa del problema delle classi pollaio che il governo non ha risolto provvedendo a diminuire il numero degli alunni per ogni classe tanti insegnanti, quest’anno, non hanno nemmeno ottenuto l’assegnazione provvisoria ( meno male che la Ministra ha affermato che lei è stata precaria e sa quali sono i sacrifici di chi lavora fuori regione )

6)   Dov’è la tutela dei docenti abilitati? ( Si impone il concorso per immissione in ruolo )

7)   Inoltre un altro PAS di cui ha sempre parlato dov’è ???

8)   Perché si danneggiano i docenti che lavorano nelle scuole paritarie ?

9)   È per l’ingresso del personale fragile a scuola DOCENTI E ATA ? solo indicazioni sommarie.

 

Il CONITP chiede le dimissioni di questo Governo e della Ministra Azzolini  incapace di gestire il mondo scuola , incapace di dialogare con chi ha maggiori competenze tecniche del settore scuola , incapace di risolvere i tanti problemi .

Il CONITP con coraggio è l’unico sindacato che contesta questo Governo di incapaci , capaci solo di creare zibaldoni.

Basta con la politica del nulla , c’è bisogno di persone capaci che conoscono la scuola a 360° .cresc

 

Altro in questa categoria: