IL CONITP ADERISCE ALLO SCIOPERO -GOVERNO SORDO E INCOMPETENTE

GOVERNO SORDO ALLE RICHIESTE DEL SINDACATO 

E DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.

Il CONITP seguite le ultime approvazioni del decreto scuola al Senato contesta fortemente le decisioni assunte dal Governo e dai membri del Movimento 5 stelle che continuano ad ignorare le richieste dei lavoratori della scuola, In particolare, nessuna disponibilità rispetto alla richiesta di un potenziamento degli organici del personale docente e ATA, nessuna tutela per i docenti inseriti nelle graduatorie concorsuali 2016 , 2018 e nelle GAE , il Ministero si è ostinato a gestire il concorso straordinario attraverso prove scritte e NON COME RICHIESTO DAL CONITP  attraverso una graduatoria per soli titoli. Negato il bonus al personale precario, inoltre non si è preso in considerazione la tutela dei docenti assunti al primo anno di FIT ai quali non è stato riconosciuto il RUOLO  sin dal primo anno, e l’annullamento del blocco per i docenti assunti dal 01/09/2019 tramite FIT. Nessuna tutela nemmeno per il personale di ruolo assunto con la Legge 107/2015 fuori regione, mentre il personale ATA totalmente dimenticato per cui si chiedono immissioni in ruolo , tutela stipendiale, tutela lavorativa.

Il CONITP a seguito di queste decisioni scellerate aderisce allo sciopero  del 8 giugno di tutto il personale della scuola statale.