tagli organici docenti e ATA - rimangono le classi pollaio

CLASSI POLLAIO – SOPRANNUMERARI DOCENT IE ATA

CONTESTAZIONE AL GOVERNO DEL CONITP

“Il prossimo anno scolastico non avremo taglio di organico”

Queste affermazioni sono arrivate dal Governo più di una volta , ma visto il taglio delle classi che gli USP/USR  hanno disposto , il  Governo non ha cambiato  direzione rispetto agli anni scorsi .

Anche con gli organici ATA stessa situazione , il Ministro  parla di “blocco organici ATA per il 2020/2021 “  ma intanto ci sono tanti posti in meno , basta guardare la tabella allegata al decreto 12598 del 21/05/2020.

L’annuncio del Ministro e dei politici  “conferma degli organici “  DOVREBBE  AVERE UN SENSO DIVERSO , bloccare gli organici per ogni scuola senza l’individuazione dei soprannumerari , CONFERMATE IN TOTO  gli organici docenti e ATA .

Invece sono tanti i docenti che hanno dovuto presentare domanda di soprannumerarietà e saranno altrettanti gli ATA che perderanno la titolarità sopratutto nelle regioni del SUD.

 La scuola italiana aveva bisogno di ridurre il numero di studenti per classe e dell’allungamento del tempo scuola già molto prima di questa emergenza sanitaria , e ancora una volta è stato tutto disatteso , molti istituti si sono ritrovati con classi in meno ( quindi aumento di alunni per classe)  tagliate dagli USP per rispettare i parametri imposti dal Ministero.

Altro che eliminazione delle classi pollaio , le classi rimarranno sempre numerose NON E’ CAMBIATO NULLA  nemmeno con il COVID-19 , anche il personale ATA tagliato in passato non sarà ripristinato .

Il CONITP , essendo autonomo e non politicizzato , rispetto ad altri sindacati  , che salvaguardano le decisioni del Governo difendendolo , CONTESTA  FORTEMENTE  le scelte effettuate  dal MIUR ed invita il Ministro con i sottosegretari e vice Ministro a scendere nelle scuole Italiane e a chiedere ai dirigenti il numero di alunni per classi approvato dall’USP di riferimento, per rendersi conto che le classi saranno sempre numerose .

Un buon Governo non può fare affermazioni pubblicistiche e poi nei fatti la situazione è sempre la stessa , probabilmente anche peggio . Il CONITP   sollecita  il MIUR  a rivedere gli organici  docenti e ATA ampliandoli.

Altro in questa categoria: