RICORSI INSERIMENTO IN GAE –

Speculazioni di sindacati e legali -

 

RICORSI INSERIMENTO IN GAE

Speculazione di sindacati e avvocati

Molti docenti chiedono perché il CONITP non ha promosso il ricorso per l’inserimento in GAE ?

a tal proposito , è da sottolineare che il CONITP è nato per far fronte alle continue speculazioni e incompetenze di sindacati , avvocati e pseudo sindacalisti.

Ad oggi si vede un escalation di pubblicità per promuovere ricorsi , i quali conducono nelle tasche ,di avvocati e falsi sindacalisti , un bel po’ di profitto.

Ricorsi mostrati come scontati nell’esito finale , con tante illusioni che si lasciano alle presone. .

NON TUTTI  però sanno che dietro questa macchina di ricorsi , soprattutto gli avvocati più conosciuti , ci MARCIANO e lucrano e speculano tantissimo,  a spese della gente.

 La strategia degli avvocati è semplice:  chiedono al TAR , una sospensiva , che solo in casi rari viene accolta , (la sospensiva  è semplicemente UN GIUDIZIO momentaneo )  successivamente gli stessi avvocati e sindacati con  INGANNO ,pubblicizzano  la vittoria  per  abbindolare le PERSONE , le quali ignari di cosa c’è sotto partecipano ai ricorsi con ottimismo (inoltre quasi sempre si parte da cifre modiche ma durante il percorso la somma si quadruplica poiché vengono  chieste  in continuazione nuove SOMME per   notifiche , appello . Lo scopo ?  scuse per spillare soldi.

 Ritornando all’inserimento in GAE , il CONITP , non ha presentato i ricorsi poiché nelle discussioni del merito sia il TAR che consiglio di Stato le ha sempre rigettate , quindi , per onesta nei confronti dei propri associati non ha ritenuto utile fa spendere soldi ai propri iscritti. Il CONITP promuove solamente ricorsi dove c’è un minimo di possibilità di vittoria , oppure ricorsi il qual è esito non si conosce ancora.

 NB -Alcuni docenti che erano stati inseriti con riserva in graduatoria e sono stati immessi in ruolo , dopo la sentenza definitiva sono stati cancellati anche dal ruolo , dopo il danno la beffa.

 Queste le tante sentenze di rigetto dalle GAE

Sentenze definitive del TAR Lazio: N. 1759 DEL 02/02/2017- REG.RIC. N. 6507/2015;

  1. 1749 DEL 02/02/2017- REG.RIC.10117/2015; N.1746 DEL 02/02/2017 -REG.RIC. N.10116/2015; N. 1760 DEL 02/02/2017 -REG.RIC.N. 6508/2015; N.1752 DEL 02/02/2017- REG.RIC. N.10119/2015; N. 1749 DEL 02/02/2017- REG.RIC.10117/2015; N. 1826 DEL 03/02/2017 - REG.RIC.N. 10566/2015;

T.A.R. Lazio – Sezione Terza Bis - n. 1830/2017

Sentenza n.5106/2017 con la quale il TAR Lazio “definitivamente pronunciando sul

ricorso” Reg.Ric.n.8982/2014;

Sentenza n.2784/2017;

sentenze del TAR Lazio n. 2163/17, 1745/17, 1746/17, 1749/17, 1750/17, 1830/17, 1824/17, 1760/17, 1761/17, 1742/17, 1751/17, 1754/17, 1756/17;

TAR per il Lazio (Sezione Terza bis), n. 9327/2017;

sentenza Reg, Prov. Coll. n. 1760/2017 del TAR del Lazio pubblicata il 2/2/2017;

 inoltre stessa problematica per i diplomati magistrale :  NONOSTANTE LA PLENARIA  abbia dato per ben 2 volte esito negativo , avvocati e sindacati continuano a promuovere sempre lo stesso ricorso .

SPECULAZIONE  TOTALE NEI CONFRONTI  DI  PERSONE  che cercano stabilità ,che sperano in uno spiraglio positivo ,ma ingannati dai loro stessi sindacati che dovrebbero essere  umili , coerenti e trasparenti , ma fanno solo i propri interessi.

INSISTERE  per far fare ricorsi per l’inserimento in GAE è assurdo e disonorevole dopo le sentenze definitive del Consiglio di Stato e Plenarie.

 

Il CONITP resta fedele alle proprie ORIGINI di serietà e correttezza.

 

          Tutti possono sbagliare , ma perseverare è diabolico.