Diplomati magistrale - AVVIO RICORSI per concorso agevolato

Diplomati magistrale, per il concorso AGEVOLATO  non vale il servizio svolto nelle scuole paritarie

IL CONITP AVVIA RICORSI

 

 Leggendo il testo presentato SAL Governo 5 STELLE -Lega , però, c’è un punto da sottolineare, ovvero, requisito indispensabile per partecipare al concorso è quello dell’obbligo di avere svolto nel corso degli ultimi otto anni scolastici almeno due annualità di servizio specifico, “presso le istituzioni scolastiche statali valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n° 124 e successive modificazione”.

Questo vuol dire che il servizio da precari svolto nelle scuole paritarie non va conteggiato. 

Per il CONITP  il provvedimento che esclude i docenti con anni di servizio nelle scuole paritarie è illegittimo cosi com’è  La Tabella di valutazione dei titoli per l’attribuzione del punteggio ai fini dell’inclusione nelle Graduatorie di Merito del concorso nella parte in cui non attribuisce punteggio al servizio prestato a tempo indeterminato.


Ricordiamo che le scuole paritarie, riconosciute ai sensi della legge 62 del 10 marzo 2000, pur assolvendo un servizio di istruzione pubblica, rientrano nel comparto delle scuole non statali, ma, proprio in virtù della equipollenza generalmente riconosciuta come servizio pubblico, sorprende un po’ tale presa di posizione della maggioranza che ha presentato l’emendamento.

Non è un mistero che le scuole paritarie rappresentino uno dei temi di non condivisione fra M5S e Lega, con i primi che non hanno mai fatto mistero della contrarietà al finanziamento alle scuole paritarie, e i leghisti, invece, propendono per una posizione più moderata.

Qui però si dovrebbe tenere presente che moltissimi docenti, specie nelle regioni del sud Italia, dove scarseggiano le possibilità di iniziare la carriera di insegnante tramite le graduatorie, hanno alle spalle anni di servizio precario nelle scuole paritarie, accumulando punteggio ed esperienza. Sappiamo che esistono criticità per quanto riguarda il mondo delle paritarie, ma appare ingiusto lasciare fuori docenti che potrebbero entrare di diritto nella prova concorsuale pensata per salvare i diplomati magistrale.

IL CONITP  in merito ha già fatto diverse rimostranze al Governo 5 stelle , tra i più contrari alla valutazione del servizio nelle paritarie , ma ad oggi nessuna risposta positiva si è avuta .

PERTANTO IL CONITP  già da subito raccoglie  ADESIONI PER PRESENTARE RICORSO AL TAR CONTRO QUESTA INGIUSTIZIA e tutelare anche coloro che hanno svolto servizio nelle paritarie. 

INOLTRE IL CONITP  presenterà altro ricorso per tutelare tutti i diplomati magistrale che ancora non hanno servizi utili per partecipare al concorso agevolato.

 

 

Per le adesioni al ricorso è possibile inviare il modello allegato a

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    oppure  crescenzo.guastaferro@gmail,com

Download allegati: