Denuncia CONITP sedi inps per mancata erogazione delladisoccupazione

Al Direttore Generale INPS

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Al Direttore Generale del Ministero delle Finanze

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DENUNCIA CONITP ALLE SEDI INPS PER LA MANCATA EROGAZIONE DELLA DOMANDA DI DISOCCUPAZIONE 

Il Conitp denuncia la paradossale situazione venutasi a creare in quasi in tutte le sedi INPS d’Italia, dove all’ente previdenziale non risultano i contributi che il Ministero delle Finanze avrebbe dovuto pagare per i mesi di lavoro dei precari e delle precarie. Per i più fortunati, i contributi si fermano al 31 gennaio. Alcune sedi INPS (Bologna) addirittura respingono le domande, pur in presenza di cedolini paga che attestano l’avvenuto versamento dei contributi, altre sedi rimangono le pratiche inevase per mesi fino a quando non saranno valorizzati i contributi versati per i contratti a tempo determinato.

Chiediamo che la situazione dei contributi previdenziali venga regolarizzata subito, visto che migliaia di dipendenti pubblici rischiano di perdere il diritto alla disoccupazione per scadenza dei termini.

Chiediamo al Direttore generale dell’INPS di trovare una soluzione per garantire il diritto di tantissimi precari a ricevere nei tempi previsti questa importante prestazione a sostegno del reddito.

Come sindacato Conitp riteniamo molto grave che sia proprio lo Stato ad essere inadempiente nei confronti dei suoi dipendenti e a non garantire la piena attuazione dei loro diritti.

Ci domandiamo se la “sparizione” dei contributi riguardi anche i dipendenti pubblici di altri settori e quelli con contratti a tempo indeterminato

Intanto il Conitp si attiverà anche nelle sedi legali per tutelare tutti i diritti dei propri iscritti ove tale problematica non dovesse essere avviata a soluzione.